Sciamanesimo ed Eventi

Sadhana

Ogni pratica yogica attuata quotidianamente con onesto impegno ed attitudine può essere definita Sadhana. Quel che è particolare ed efficace nella Sadhana del Kundalini Yoga come insegnato da Yogi Bhajan è l'ora della pratica (le ore d'Ambrosia) e la sua struttura che si rifà alla filosofia spirituale Sik. La Sadhana innanzitutto è cibo per la nostra aura, il nostro campo elettromagnetico.

E' il momento nel quale, col nostro impegno, gettiamo le fondamenta della crescita spirituale. Con la pratica ci assumiamo la responsabilità della nostra igiene mentale, ci auto discipliniamo, addestrandoci a non correre dietro la mente, ma a governarla, e discernere il pensiero egoico, di modo che lasceremo la periferia delle apparenze dove si subiscono gli effetti per il centro, dove vengono concepite le cause, diventando Maestri di noi stessi.

Nella Sadhana cerchiamo di ristabilire l'equilibrio tra i due emisferi del cervello, e di conseguenza stimolare una parte centrale e neutra.

Tra le 4 e le 7 del mattino è il momento migliore.

Gli Esseni usavano rotolarsi nudi nella rugiada del mattino, pratica capace di ricaricare i corpi, restituendo la giovinezza. Si diceva che la rugiada contenesse parti del Padre Cosmico e della Madre Terra. L'unione dei due principi poteva essere colto nell'istante fuggente del primo raggio di sole. (Anne e Daniel – Givandau, L'altro volto di Gesù)

A conferma che c'è un tempo per ogni cosa, la Sadhana trova la sua perfetta convocazione proprio nelle ore dell'Ambrosia. E' il momento in cui gli opposti della notte e del giorno lasciano spazio ad una situazione di stasi, di centralità, durante la quale le onde psichiche sono più chiare. Il sole che sta sorgendo colpisce la zona della terra in cui stiamo praticando con un angolo di 60 gradi che non solo distribuisce una quantità di Prana superiore, ma lo rende più facilmente assimilabile per l'essere umano. Il controllo del respiro ed il canto dei mantra è facilitato dall'apertura dei meridiani dei polmoni che avviene dalle 3 alle 5 del mattino. Per quanto riguarda la psiche basti pensare che l'ambrosia è il momento nel quale il confine tra mente subconscia e conscia è quasi inesistente ed il lavoro di pulizia ed integrazione è più facile.

Il lavoro di base nella Sadhana è il Kriya, senza dubbio quelli che lavorano sul sistema nervoso, sulla schiena, e sul sistema ghiandolare sono adatti alla pratica mattutina. Nel centro SatNam trova spazio la pratica della Sadhana di gruppo dove c'è la possibilità che ogni individuo si sintonizzi sulla stessa frequenza vibrazionale. La coscienza e l'aura individuale si fondono in quella del gruppo. Lavorare insieme per lo stesso scopo contribuisce a trascendere la tendenza egoica a favore della condivisione, dello scambio e della comunicazione. La Sadhana di gruppo viene praticata ad intervalli regolari, principalmente in prossimità di riti stagionali animici (equinozi e solstizi).

La pratica della Sadhana mattutina è gratuita ed aperta a tutti.

Per eventuali ulterirori informazioni:

email: info@centrosatnam.it

tel: 3356007953 - Gianvittorio

 

RIFERIMENTI : Sadhana, insegnamenti per la vita quotidiana. Di Sadhana Singh, edizioni accademia.

Corso di Formazione all' Esperienza del Tamburo Sciamanico

Costruzione ed utilizzo del tamburo sciamanico. Un'antica conoscenza per la ricerca del proprio benessere psicofisico.

Il tamburo sciamanico è lo strumento musicale per eccellenza è uno dei più potenti strumenti magici dello sciamano. I suoi valori e le sue funzioni sono molteplici e riguardano sia il costituirsi dello spazio e degli elementi caratteristici dell’esperienza sciamanica, sia l’esperienza mistica del viaggio nel mondo di sotto, di mezzo e di sopra.

Dal punto di vista simbolico il tamburo sciamanico è una miniatura del mondo, la sua forma e le sue decorazioni rappresentano il microcosmo dello sciamano, è associato all’Albero Cosmico,del legno dal quale è costruito, e all’Axis Mundi, che mette in comunicazione le diverse sfere dell’esistenza, (cielo, terra, inferi.) rappresentando in fine il centro del mondo.

E' uno spirito vivo, che di volta in volta sperimentiamo ed utilizziamo. E' uno dei pochi strumenti con cui possiamo entrare in relazione profonda senza padronanza o sudditanza, fino alla fine dei nostri giorni, e la parola che sprime questa relazione è fratellanza.

Inizio venerdì 08 giugno 2018 dalle 20.00 alle ore 23.00, sabato dalle ore 08.00 alle ore 20.00, domenica dalle ore 08.00 alle ore 18.00 .

Pranzo vegetariano condiviso. Utensili richiesti: Cutter, coltello tipo Opinel, forbici grandi e piccole, ago da balia, spago di canapa medio.

In questo corso verranno date le informazioni e gli strumenti necessari per poter costruire passo dopo passo il proprio tamburo. Le parti basilari, asse e pelle, verranno fornite semilavorate, l'assemblaggio sarà appannaggio dei corsisti.

Le pelli provengo da animali allevati allo stato brado nei puri pascoli della sardegna, privi quindi di vaccinazioni. L'asse è di un legno nobile quale il faggio, privo di resine utilizzato anche per gli utensili in cucina, anche la mazza è composta da un'altro legno nobile, l'ulivo. L'assemblaggio mantiene i puri canoni Eco, le varie parti sono montate senza l'utilizzo di colle, mastici, borchie in ferro, spaghi di nylon, ma solo con ausili naturali, chiodi di legno e spaghi di canapa.

Costo del seminario compreso il materiale €150,00.

Per ulteriori informazioni:

email: info@centrosatnam.it

tel: 3356007953 - Gianvittorio

 

Posti limitati MAX 10 persone!

L'arte del sognare sviluppata da Carlo Zumstein

Il mondo è un tessuto vibrante e nuove dimensioni dell'anima e della consapevolezza aspettano di essere esperite.

La matrice originaria di luce, suono e vibrazione del Potere Universale della vita permea noi e tutto ciò che ci circonda, instaurare la relazione tra la nostra anima e il suo potere ci permette di vibrare armonicamente alla stessa frequenza sperimentando l'unione tra il nostro essere ed il mondo.

Lo sciamanesimo energetico ha la sua origine nel nucleo del nostro essere dove la mente, il cuore e la natura sono un tutt'uno. Questi alcuni passi dello sciamanesimo TAOB sviluppato da Carlo Zumstein.

Dr. phil. Carlo Zumstein, nato nel 1948, psicoterapeuta di lunga data. E' conosciuto per il suo modo di vivere ed insegnare lo sciamanesimo nei tempi moderni. Per 10 anni ha laorato ed insegnato come docente con Michael Harner e Sandra Ingerman nel Core Sciamanism. Egli è il padre della Fondazione per lo Sciamanesimo e la Spiritualità ( FLSS ). Conduce seminari in Europa e negli Stati Uniti. Le sue esplorazioni lo hanno portato più volte in Siberia ed in Nepal. Utilizza rituali di guarigione sciamanica nel trattamento della sofferenza mentale delle persone. Di Carlo Zumstein sono stati pubblicati tre libri:

  • Viaggio dietro le tenebre;
  • Sciamanesimo, incontri con la forza;
  • La via sciamanica del sognare.

www.taob.eu

I cerchi sono aperti a tutti, previo contatto telefonico per i neofiti con l'insegnante ( 3356007953 ).
Vi ricordiamo che la partecipazione è aperta a tutti ed è ad offerta libera: chi partecipa al termine del corso in base alla propria situazione economica e in base agli insegnamenti ricevuti e al beneficio che si è sperimentato ringrazia l'insegnante con un dono che gli permetterà di continuare ad insegnare.

Il lavoro di carlo Zumstein è parte fondante del nuovo approccio allo Sciamanesimo praticato nel Centro Sat Nam. All'interno dei cerchi sciamanici il lavoro energetico si focalizza di volta in volta sui vari aspetti presenti nell'universo, suono, vibrazione, luce, gli elementi del regno animale, vegetale, minerale, acqua, fuoco, terra, aria, ecc. Reinstaurare la comunicazione tra il nostro potere e quello universale è uno dei principali obbiettivi.